Mindful Nation United Kingdom


L'esperienza del Parlamento inglese

Ci interessa in questa sede segnalare ai nostri lettori attenti ed interessati alla mindfulness ed alle sue applicazioni il documento Mindful Nation U.K., a cura del Mindfulness All-Party Parliamentary Group (MAPPG), presentato al Parlamento Inglese nell'ottobre 2015 e che rappresenta per la sua rilevanza un evento definito storico. Il report, frutto di un’esperienza pratica di mindfulness del gruppo parlamentare di Westminster e dell’interesse mostrato per i suoi benefici, riporta dati, esperienze, casi studio e contiene 12 specifiche recommendations che mirano ad affrontare problemi di salute mentale e di benessere dei cittadini attraverso l'applicazione della minfulness alle aree: Salute, Istruzione, Lavoro e al Sistema della Giustizia Penale. Ad esempio nel Sistema Sanitario si esorta a rendere disponibile la mindfulness per 580.000 adulti che ogni anno sono a rischio di depressione in tutto il Regno Unito, cominciando da un iniziale 15% di ammalati con interventi M.B.C.T. (Mindfulness Based Cognitive Therapy).

Rebecca Crane, direttore del Centre for Mindfulness Research and Practice della Bangor University, United Kingdom, direttamente protagonista dell’esperienza, ha recentemente parlato di questo lavoro in occasione del Secondo Congresso Internazionale sulla Mindfulness a Roma (11-15 maggio 2016), sottolineando come abbia rappresentato una straordinaria possibilità per far conoscere direttamente ai politici, responsabili delle politiche finanziarie di un Paese, le potenzialità della mindfulness come intervento pubblico di salute rivolto a tutti i cittadini, a chi ne ha esplicitamente bisogno per problemi conclamati e a chi comunque ne potrebbe trarre un beneficio, magari nel contesto di lavoro. Le politiche del Governo inglese, ci spiega la dott.ssa Crane, sono sempre più mirate a “sostenere gli esseri umani nel loro sviluppo ed il loro equilibrio, in particolare a favore della resilienza, della creatività e della flessibilità, in un contesto segnato da gravi difficoltà sociali e con una disoccupazione crescente”, mirando a sviluppare quel capitale mentale (risorse cognitive ed emozionali) cruciali per le future prospettive, per il benessere e per la prosperità del Paese. Qualità che assicurano resilienza di fronte allo stress, flessibilità della mente e l’apprendimento di competenze necessarie per adattarsi ai rapidi cambiamenti del mondo del lavoro. Le ricerche qualitative riportate nel documento, ma anche i dati quantitativi, dimostrano che la mindfulness sviluppa proprio questi aspetti del capitale mentale umano, incoraggiando un impegno nell'esperienza curioso, attivo e creativo.

In contrasto con la nostra tendenza a cadere nell'automatismo e nell'abitudine ovvero pensare, parlare, agire secondo schemi che non ci porta in direzione del cambiamento e dell’aiuto, la consapevolezza ci connette maggiormente con noi stessi e con i nostri bisogni, ci offre l’opportunità di scelte più consapevoli, di muoverci cioè in direzioni più sane e più sagge aprendoci ad altri spazi e ad altre possibilità. Esperienza di cui hanno potuto usufruire direttamente i parlamentari a Westminster, nel Parlamento Gallese ed ora anche in quello scozzese, praticando la mindfulness e portandola nelle loro vite. Quindi, ha senso pensare a spazi di riflessione e di introspezione, non solo rivolta a chi ne ha bisogno, ma anche per vivere a pieno la professione per coloro che, come i politici, svolgono un lavoro di servizio rivolto agli altri. Il Mindful Nation Hk, in estrema sintesi, individua quattro ambiti in cui la mindfulness potrebbe giocare un ruolo importante: quello della Sanità, in cui viene esplorato il tema dell’impatto della depressione nella società, della sofferenza di chi è soggetto a condizioni croniche e della sua incidenza sulla spesa pubblica, con l'intento di riuscire a cambiare attraverso interventi basati sulla mindfulness sia l'approccio di coloro che offrono un servizio ai pazienti, che quello dei pazienti stessi, per renderli maggiormente responsabili e attivi nel loro processo di cura.

Il secondo ambito quello dell’Istruzione, affronta il tema dei giovani e di come le attuali politiche di governo siano interessate a promuovere una maggiore “grinta” e resilienza per migliorare il loro benessere, il rapporto con il proprio sé, con la scuola e con gli altri. Senza alcun dubbio, esiste uno stretto legame tra benessere, stabilità emozionale e risultati scolastici. Nel documento si raccomanda che le scuole abbiano a disposizione un fondo di 1 milione di sterline per la formazione degli insegnanti alla mindfulness.

Il terzo ambito riguarda quello del posto di lavoro e di come ci si debba attrezzare per affrontare le sfide attuali che richiedono un approccio sempre più flessibile e creativo. I permessi di malattia, viene evidenziato, sono aumentati del 23% a causa dell’aumento di depressione e stress. La mindfulness può supportare i lavoratori per far fronte a queste sfide: molti studi testimoniano infatti dell’efficacia di interventi nel servizio pubblico, con i funzionari, nelle Forze di Polizia, nella Sanità e nella Giustizia.

Il quarto ambito riguarda la Giustizia ed in particolare chi esce di prigione che spesso cade vittima della depressione rendendo così difficoltoso il reinserimento nella società ; molti progetti locali vengono riportati nel documento come esempio di interventi efficaci basati sulla mindfulness.

Tutte queste esperienze riportate si traducono in raccomandazioni e indicazioni di buone pratiche utili per far decollare nuovi progetti per la società attuale in rapida e radicale trasformazione e sempre più richiedente interventi innovativi. La mindfulness, rappresentando una risposta attiva a queste esigenze del nostro tempo, è certa, ribadisce con forza la Crane, possa offrire un apporto veramente interessante.

Lo stesso Jon Kabat-Zinn, aggiungiamo noi, Biologo molecolare e Professore di Medicina all’Università del Massacchusetts Medical School, pioniere della mindfulness negli Stati Uniti e creatore del protocollo MBSR, in un articolo su “The Guardian” che parla del Report, paragona per potenzialità di popolarità la mindfulness al jogging, in sostanza sostiene che come questo sport è entrato nel tempo nelle abitudini quotidiane della gente, così potrebbe succedere per la mindfulness e definisce il Mindful Nation UK, un documento importante e unico, una possibile futura fonte di ispirazione e un modello per altre nazioni e governi che cercheranno di affrontare simili sfide. Ritiene che tale Atto nelle sue ripercussioni future potrà essere di grande vantaggio contribuendo a riportare molti problemi urgenti della società odierna alla sua vera radice, cioè al piano della mente e del cuore dell’uomo dove risiede la fonte delle sue risorse interne, ancora poco conosciute.

Veramente interessante il panorama inglese! Noi di IntelligenzaIntuitiva che lavoriamo su questa preziosa risorsa interna che è l’intuizione, ancora sconosciuta e spesso inespressa, ci proponiamo di approfondire ancora questi temi e di seguire i promettenti sviluppi internazionali, così ricchi di promesse per ciò che riguarda la mindfulness, le sue implicazioni e le sue applicazioni.

Alle prossime letture!

Stefania Principali

stefania.principali@intelligenzaintuitiva.com

#mindulness #MindfulnessBasedStressReduction #romaconferenzamindfulness #RebeccaCrane #mindufulnationuk #stress #Riduzionedellostress #grafologia #parlamentoinglese #BangorUniversity #compentenzetrasversali #meditazione #blog

Primo Piano
Recenti
Posts Are Coming Soon
Stay tuned...
Archivio
 
Tags
No tags yet.
  • Grey Instagram Icona
  • Grey Facebook Icon
  • Grey YouTube Icona
  • Grey LinkedIn Icon
  • Grey Twitter Icon

Copyright © 2014 . IntelligenzaIntuitiva™ . all right reserved