Mindfulness

Mindfulness

Mindfulness Based Trainings

Mindfulness Based Trainings

Benessere psico-fisico

Benessere psico-fisico

Neuroscienze Contemplative

Neuroscienze Contemplative

Consapevolezza

Consapevolezza

La Mindfulness in azienda .

In ambito aziendale la Mindfulness trova spazio nelle azioni di welfare aziendale per sostenere il  benessere individuale e organizzativo, nonchè applicata allo sviluppo personale e professionale delle risorse umane a tutti i livelli.

Nelle nostre proposte trova un'applicazione specifica nello sviluppo dell'intelligenza intuitiva e di competenze presidiate dalla parte intuitiva della mente. Le attività possono essere presentazioni, corsi introduttivi alla Mindfulness, corsi MBIT (Mindfulness Based IntuitiveIntelligence Training) a supporto dei percorsi PEI  e protocolli MBSR per la riduzione dello stress secondo il modello integrale di Jon Kabat-Zinn.

La Mindfulness

La Mindfulness affonda le sue radici nelle tradizioni contemplative del buddismo classico, arrivate in occidente tra gli anni ‘60 e ’70 in forme diverse. Negli Stati Uniti alla fine degli anni ‘70 iniziò la sperimentazione in ambito clinico di una forma di meditazione secolarizzata. Infatti presso la Scuola di Medicina dell’Università del Massachussets un biologo dell’ospedale Jon Kabat Zinn, avviò un corso di riduzione dello stress basato sulla Mindfulness, strutturato nella forma di  Protocollo, quindi adatto ai contesti clinici e ad essere studiato scientificamente. Successivamente, per oltre 40 anni, la ricerca ha dimostrato che questo ed altri Protocolli Mindfulness destinati specificamente ai contesti psicoterapeutici, sono di grande supporto al disagio e alla sofferenza psico-fisica (dai disagi lievi, ai disturbi dell’umore collegati allo stress, ai disturbi della personalità, alimentari, da dipendenza, ecc.). La cosiddetta “neuroscienza contemplativa” è tuttora pienamente dedita a chiarire il rapporto Mindfulness e  sistema mente-corpo. In questi anni ha messo chiaramente in evidenza che l’azione della Mindfulnes non è esclusiva sul cervello, ma impatta sugli aspetti fisiologici collegati ai diversi disturbi,  sui sistemi immunitario, endocrino, cellulare e genetico.

L’impatto delle pratiche non è significativo solo a fronte di sofferenze e patologie, ma svolge un’azione migliorativa sul piano del benessere e dell’efficacia operativa della persona. Le pratiche si presentano come un vero e proprio training dell’attenzione disegnato sugli insegnamenti delle antiche tradizioni contemplative che prevedono la valorizzazione di aspetti attitudinali che favoriscono la consapevolezza del mondo interno ed esterno al sè e la sintonia con gli altri. Gli scienziati definiscono la “mente mindful” come uno stato mentale caratterizzato da piena attenzione e accettazione dell’esperienza del momento presente, senza reattività cognitiva, emozionale e di giudizio. Ciò favorisce la riduzione delle reazioni automatiche e disfunzionali sul piano cognitivo, emotivo e comportamentale, rafforza la resilienza e il senso di responsabilità personale, migliora la capacità percettiva, la concentrazione, le relazioni e mobilita risorse innate, misconosciute, sopite. Una delle risorse innate molto coltivate nelle tradizioni orientali e pressochè sconosciuta nella nostra cultura occidentale è l’intuizione. La pratica della mindfulness favorisce il potenziamento dell’intelligenza intuitiva poichè genera nella mente le condizioni necessarie per fare affiorare pensieri intuitivi, com’è stato dimostrato dalle nuove scoperte scientifiche che hanno individuato le basi biologiche a livello cerebrale del pensiero intuitivo.

 

Benefici dei training mindfulness

I benefici dei training mindfulness si sviluppano su più livelli: psichico, relazionale, organico. Sul piano psichico vanno dal rilassamento vigile, all’azione sui sistemi endocrini generali e su quelli specifici dello stress. C'è una maggiore coerenza cerebrale, miglior scambio tra i due emisferi, adattamento ai cambiamenti, all’instabilità, alle situazioni critiche e di emergenza. Migliora la capacità di gestire l’attenzione, la concentrazione, l’autoregolamentazione, le abilità relazionali e di comunicazione, la responsabilità personale. Le pratiche mindfulness riducono i disturbi dell’umore (ansia, rabbia, impulsività, demotivazione, ecc.) e mobilitano risorse interne, misconosciute o sopite.

Sul piano socio-relazionale la Mindfulness promuove un approccio non giudicante che favorisce l’eliminazione di pregiudizi, delle abitudini mentali e comportamentali che incidono negativamente sulla relazione. Migliora la capacità di accettazione, l’equilibrio emozionale, la capacità empatica, di ascolto e le abilità sociali in genere. Potenzia l’intuizione sostenendo la capacità di decidere con chiarezza di intenti e vedute e la capacità di trovare soluzioni creative alle criticità.

Sul piano organico migliora il funzionamento generale del corpo: cambiano alcune strutture anatomiche chiave del cervello, equilibra l’attività ormonale, immunitaria e quella cellulare di parti dell’organismo. Rafforza la capacità di guarigione, di riduzione di sintomi di malattie transitorie e croniche, migliora la gestione del dolore fisico favorendo un’evoluzione stabile del benessere psico-fisico.

Misurazione dei risultati

Per la verifica di un effettivo ritorno d'investimento, i risultati dei programmi di Mindfulness possono essere misurati utilizzando due modalità:

La prima prevede la rilevazione dei seguenti indicatori:

  • maggiore efficienza e produttività grazie ad una maggiore focalizzazione sul compito per il potenziamento della capacità attentiva, della concentrazione e della memoria;

  • miglioramento del clima interno e delle relazioni con il cliente interno/esterno grazie al potenziamento delle abilità sociali;

  • miglioramento della capacità di definire e raggiungere obiettivi e di adattarsi alle situazioni critiche e ai cambiamenti grazie al miglioramento della capacità intuitiva di decidere e dell’attitudine al problem solving;

  • riduzione dei costi derivati dall’assenteismo generato da burn out, stress, disturbi dell’umore e st ati di ansia.

 

 La seconda modalità è la somministrazione di test autovalutativi in entrata e in uscita che misurino gli aspetti predisposizionali.

Mindfulness Based Trainings

 

Presentazioni e corsi introduttivi

La Mindfulness può essere avvicinata con incontri di presentazione dei percorsi che prevedono la sperimentazione di alcune pratiche, pppure con brevi corsi introduttivi che consentono di sperimentare in maniera più ampia e articolata la filosofia e le pratiche mindfulness.

MBIT (Mindfulness Based IntuitiveIntelligence Training)

Il protocollo per lo sviluppo dell'intelligenza intuitiva costituisce l'evoluzione del processo avviato con il Corso PEI1 "Intelligenza Intuitiva - Pensiero Evoluto Intuitivo"che prevede l'introduzione di pratiche di consapevolezza a supporto dello sviluppo dell'intuizione.

Il protocollo MBIT è ispirato al protocollo di Jon Kabat Zinn, ne riprende l'impostazione focalizzando l'attenzione sugli aspetti che supportano l'evoluzione della capacità intuitiva.

 

MBSR (Mindfulness Based Stress Reduction) 

Il protocollo definito da Jon Kabat Zinn, ampiamente sperimentato e validato scientificamente, viene proposto e attuato integralmente.

Per saperne di più si veda la seguente scheda "Cos'è la Mindfulness"

 
  • Edited Image 2014-1-27-14:14:50
  • iconaF.jpg
  • Edited Image 2014-1-27-13:59:15
  • Edited Image 2014-1-27-14:7:9
  • Edited Image 2014-1-6-10:25:35
  • Edited Image 2014-1-27-14:0:32
  • Grey Instagram Icona
  • Grey Facebook Icon
  • Grey YouTube Icona
  • Grey LinkedIn Icon
  • Grey Twitter Icon

Copyright © 2014 . IntelligenzaIntuitiva™ . all right reserved